VIVERE SENZA AUTO seconda parte: SKATE, BUS E RENT A CAR

capolinea-cornelia

Il livello di benessere aumenta con un Capolinea di sostanza – come questo a Cornelia – dietro casa

Parlarne male è un esercizio così ordinario, eppure a Roma i mezzi pubblici FUNZIONANO. Può magari dirti culo, con una Metro sotto casa e i Capilinea dietro, ma a parte i ½ orari – al di fuori della punta e del ritorno scolastico – più i puntuali scioperi del venerdì,il sistema gira discretamente.

Muoversi è una combinazione e l’ostinazione non porta da nessuna parte. Prendendola bella larga, scrive Robert Henlein – uno dei Big Three della SF insieme ad Asimov e Clarke – in Lazarus Long, l’Immortale:

Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un’invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, prendere ordini, dare ordini, collaborare, agire da solo, risolvere equazioni, analizzare un problema nuovo, raccogliere il letame, programmare un computer, cucinare un pasto appetitoso, battersi con efficienza, morire valorosamente. La specializzazione va bene per gli insetti. 

dscn5780-copia

Un’altra soluzione è la bicicletta. Ci abbiamo provato a girare in città e fuori anche a vela con diversi prototipi, ma si trattava di puro cazzeggio (foto Di Renzo). Una pieghevole come questa Chiorda Safari con rapporto unico (dovrebbe essere un 22/42) permette di andare ovunque, piano ma ovunque. La gamma offerta dalla grande distribuzione come Decathlon e un accesso sempre più semplice alla pedalata assistita rendono lo spostamento su due ruote teoricamente alla portata di tutti senza troppi sbattimenti.

guidare-auto-a-noleggio

Il noleggio rappresenta una formula estremamente conveniente se si ha bisogno di un’auto per qualche giorno. Offre anche l’opportunità di provare vetture appena uscite sul mercato, tante per levarsi uno sfizio o per valutare un futuro acquisto. Tuttavia, anche rimanendo nello stesso modello si possono guidare splendide sorprese ma anche indimenticabili delusioni: la Ford Ka prima serie (Endura 1.3) era una bomba divertentissima, la seconda serie (Duratec 1.2) un polmone assolutamente deprimente.

Negli anni si sono moltiplicate le alternative. Blablacar è un modo tanto conveniente quanto divertente per viaggi a medio raggio. Se i servizi come EnJoy e Car2go risultano convenienti solo lungo una direttrice netta e non per orbitare, un noleggio tradizionale a 40 euro per un fine settimana mette a posto ogni cosa.

skate-in-citta

Un rider procede tranquillo in una strada del quartiere senza traffico. Commuter ideale per i tragitti a brevissimo raggio, richiede una certa testa per evitare problemi a sé stessi, agli altri e all’atteggiamento comune nei confronti di questo personal mover (immagine tratta dal video SKATE & STREET ART A BOCCEA)

E infine c’è lo skate. Per muoversi nel quartiere è l’ideale. Stai a posto con l’art. 190 del Codice della Strada? No, ma il buon senso dovrebbe invitare chi ci si muove a tenere un basso profilo, e i controllori a tollerare un’alternativa sostenibile.

longboard-parco-lineare-roma

Una terrazza alla fine del Parco Lineare, sul tetto di un Centro della Civiltà Occidentale, più o meno. Per muoversi nei centri urbani anche giganteschi come Roma senza ricorrere al mezzo a scoppio privato una rete efficiente di piste ciclabili potrebbe far comodo. Certo, poi bisogna mantenerle e il Parco Lineare, a soli 2 anni dall’apertura, è già per gran parte sgretolato.

Leggi la prima parte VIVERE SENZA AUTO: QUASI LA FINE DI UN’AMORE

Annunci

Informazioni su ruotenelvento

Writing about all the things moving-running-sliding-sailing-flying-better-without-a-sound
Questa voce è stata pubblicata in automobilismo, automobility, guidare negli stati uniti, mobilità sostenibile, personal mover e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a VIVERE SENZA AUTO seconda parte: SKATE, BUS E RENT A CAR

  1. Pingback: VIVERE SENZA AUTO prima parte: QUASI LA FINE DI UN’AMORE | ruotenelventonetwork

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...