Archivi tag: carlo emilio gadda

DEI SEGNI – prima parte: PROGETTAZIONE DELLE ARMI & PSICANALISI

Un otturatore è un segno come altri. Dalla diffusione seguita alla massiccia industrializzazione, dettagli meccanici non sono mai stati trascurati come valore culturale. I carburatori di Picabia, gli skateboard di Rammelzee, la Battersea Power Station dei Pink Floyd. C’è un … Continua a leggere

Pubblicato in carlo emilio gadda, il male oscuro, pincher martin, roland barthes, saint etienne 1907, siete una coppia deliziosa | Contrassegnato , , | Lascia un commento

DEI SEGNI – parte zero: UN’OPERA DI BARTHES MA COL SEGNALIBRO DI GADDA

IL SEGNO Il terrore di smarrirsi nella parola progredisce con l’età anagrafica e contemporaneamente regredisce con la società. Mentre un uomo di buona volontà cerca di districare una litote, ecco che l’analfabetismo funzionale sta assassinando qualcuno con un conguaglio o … Continua a leggere

Pubblicato in carlo emilio gadda, fascismo, gadda fascista, roland barthes | Contrassegnato , | Lascia un commento

SAINT ETIENNE 1907 al MUSEO DELLA GUERRA PER LA PACE DI TRIESTE

Degli oggetti (che dal gigantesco al minuto vanno da un obice da 305[1] al fucile Mod. 91 ad altri oggetti di uso comune come occhiali paraschegge e bombe a mano) che appartengono alla narrazione e all’esperienza di Carlo Emilio Gadda sottotenente … Continua a leggere

Pubblicato in 8 x 50 lebel, cacheflamme, carlo emilio gadda, saint etienne 1907 | Contrassegnato , , | Lascia un commento

SAINT ETIENNE 1907 HEAVY MACHINE GUN – HOW IT WORKS

Pubblicato in 8 x 50 lebel, cacheflamme, carlo emilio gadda, futurismo, intonarumori | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

L’ARSENALE ITALIANO NEL GIORNALE DI GUERRA E DI PRIGIONIA DI C. E. GADDA – prima parte: LA MITRAGLIATRICE SAINT ETIENNE 1907

Allo scoppio della Grande Guerra uno dei settori nei quali l’Italia poco si era adeguata alle caratteristiche di un conflitto moderno era quello delle mitragliatrici. Mentre proseguiva lo sviluppo di modelli nazionali, ecco che vennero acquistati in buon numero diversi … Continua a leggere

Pubblicato in 8 x 50 lebel, ansaldo lancia 1Z, cacheflamme, carlo emilio gadda, futurismo, saint etienne 1907 | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il ‘mio’ GADDA: padri, madri, zie – e una E. – CARLO EMILIO GADDA E ARNALDO LIBERATI

Una espressione pressoché immutabile (soprattutto in giovane età, con baffetti: in auto con Ambrogio Gobbi (1); con il fratello e altri ufficiali, voltato da tutt’altra parte, buffissimo; la testa affiorante dalla trincea) non ci consente di gettare gran luce sul … Continua a leggere

Pubblicato in arnaldo liberati, carlo emilio gadda, futurismo | Contrassegnato , | 1 commento

FILIPPO TOMMASO MARINETTI – L’ALCOVA D’ACCIAIO

Di sguincio, un russoliano intonarumori-ronzatore spizza la lettura dell’alcova marinettiana Se un decennio di amplessi e di zang zang tumb tumb poteva far ta-ta-ta-ta-tartagliare la sua erotìa e la sua onomatopea, ne L’Alcòva d’acciaio (1921) Filippo Tommaso ci delizia ancora … Continua a leggere

Pubblicato in ansaldo lancia 1Z, antiborghese, carlo emilio gadda, colombo pagiolin, donna coricabile, fascismo, futurismo, intonarumori | Contrassegnato , , | 1 commento

ENRICO AZZINI – RECENSIONI 2009 – 2018

GADDA & LETTERATURA ITALIANA C. E. GADDA – LETTERE A GIANFRANCO CONTINI C. E. GADDA – LETTERE A UNA GENTILE SIGNORA C. E. GADDA – PER FAVORE MI LASCI NELL’OMBRA A. LIBERATI – IL ‘MIO’ GADDA: PADRI, MADRI, ZIE – … Continua a leggere

Pubblicato in automobility, carlo emilio gadda, cotten seiler, futurismo, international 3/4 ton, joan didion, ken kesey, letteratura americana, lucia rodocanachi, luigi russolo, maledetti architetti, neal cassady, stanley elkin, tom wolfe, valentino zeichen | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

AFFETTO E LETTERE DI CARLO EMILIO GADDA ANCHE SENZA LETTERE DI CARLO EMILIO GADDA

Carlo Emilio Gadda è un piacere anche se non c’è: tra coloro che lo stimano e che intrattennero rapporti di vario tipo ci sono persone tra le più brillanti e acute del Novecento. Scrive per esempio Giuseppe Pontiggia nell’introduzione a … Continua a leggere

Pubblicato in antiborghese, carlo emilio gadda, cesare garboli, fascismo, lucia rodocanachi | Contrassegnato , | 1 commento